Sei in: Home » Mercato del Vino » Approvato l’accordo tra E.& J.Gallo e Constellation Brands

Approvato l’accordo tra E.& J.Gallo e Constellation Brands

La Commissione USA del Commercio (FTC) ha approvato subito dopo Natale l’accordo tra E. & J.Gallo e Constellation Brands, due tra le maggiori aziende vinicole mondiali.

Un accordo miliardario

Le trattative fra le due aziende sono iniziate ad aprile 2019, e ricadono nella strategia di Constellation per posizionarsi nella fascia alta dei vini. Le etichette oggetto della vendita infatti sono quelle considerate minori, con un prezzo a bottiglia non superiore agli 11$. Si tratta di circa 25 aziende tra vini, spumanti e distillati, mentre il marchio Corona non è oggetto della vendita.

La cifra totale inizialmente era stata stabilita in 1,7 miliardi di dollari, ma la FTC ha posto alcuni vincoli per evitare concentrazioni di prodotto. Sono state tolte dalla lista aziende come Mark West e Clos du Bois, mentre alcune etichette di spumante, ad esempio Cook’s California Champagne e J. Roget American Champagne, sono state vendute a Sazerac & Co, marchio di New Orleans. E.&J. Gallo in questo modo si posiziona fra i primi marchi mondiali nei vini di fascia media.

Alla fine, dopo i tagli imposti dalla Commissione, l’accordo tra Gallo e Constellation varrà 1,03 miliardi di dollari; a parte occorre aggiungere la vendita dell’azienda neozelandese Nobilio Wine per altri 130 milioni di dollari.

E. & J. Gallo e Constellation Brands

Nel secondo trimestre del 2020, Constellation ha venduto 50 milioni di casse di vino, (ogni cassa USA misura 12 bottiglie), e nonostante la pandemia il calo delle vendite è stato piuttosto contenuto, circa il 3%. Il riposizionamento del marchio in etichette di valore più alto di 11$ è il punto centrale della strategia per rientrare dagli indebidamenti, dovuti anche all’acquisto di azioni proprie.

E. & J.Gallo da parte sua vende circa 90 milioni di casse l’anno, ed è suo il marchio di vino più venduto, Barefoot, con 250 milioni di bottiglie vendute nel 2019. Con questo accordo Gallo dovrebbe passare a 115 milioni di casse l’anno. Nel 2020 E. & J. Gallo ha speso molto nel marketing, con degustazioni e cene online e spettacoli sponsorizzati con il pubblico collegato via Zoom.

L’accordo tra Gallo e Constellation ha numeri quasi inimmaginabili dal mercato del vino italiano ed europeo in generale. Gli USA hanno sempre avuto numeri non confrontabili con Italia ed Europa, ma i marchi di alta gamma sono quasi sempre quelli europei, Italia e Francia in testa. Questo accordo fra Gallo e Constellation quindi potrà rimodulare completamente il mercato del vino USA.

Photo by Joel Mott on Unsplash

Potresti leggere anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.