Close

13 dicembre, 2013

Benvenuto Brunello 2013 – Rosso di Montalcino 2011 (Fine)

Montalcino

Montalcino

ROSSO DI MONTALCINO 2011

Ridolfi. Gesso e pietra bagnata all’olfatto, insieme a ciliegia e ribes freschi, alloro e rosa rossa. Attacco sapido, sviluppo in pulizia e tensione con nitidi riscontri di frutta rossa, freschi e dolci al contempo. Netto e fine, ben portante anche in chiusura grazie alla persistenza del frutto e alla presenza tattile, con tannini giustamente temperati.

Salvioni. Ampio e vivace al naso, con note balsamiche e di ciliegia rossa e mela annurca a bilanciare quelle più mature e grasse di carne, lardo, creta e miele caldo. Bocca piena, sinuosa e ben scandita, che fino a un certo punto si sviluppa in calore e morbidezze ma senza adagiarsi, e si slancia diritta in progressione, rinfrescata dall’acido e trapunta di sale. Lunga persistenza fruttata e sapida.

San Polino. Le sensazioni olfattive richiamano frutta matura e dolce, felce, fiori di campo, più in fondo terra e ferro. Con queste premesse, il suo sviluppo al palato prende di sorpresa: è dritto e molto fresco in attacco, energico e coinvolgente nello sviluppo. Si fa più caldo dopo la fase centrale ma senza eccedere. Tannini ben temperati e lunga persistenza su ricordi fruttati.

San Polo. Piacente, profumato, più ricercato che coinvolgente ma assolutamente corretto. Apertura in ampiezza e intensità con frutta rossa, rosa e sciroppo di ribes, quindi l’assestamento su note fruttate di maggior definizione e maturità. Buona progressione gustativa e discreta persistenza. Tannini piccoli e gentili, adatti a un vino passante e magro.

Sesti. Molto buono. Finezza e intensità minerale – ferro, sale e creta in felice combinazione – aggiungono profondità allo spettro olfattivo già ricco di spunti floreali e fruttati – ribes, ciliegia, arancia, melagrana e rosa. A tanto spessore fa riscontro un sorso disinvolto, energico, di grande presenza e precisione, dalla dinamica coinvolgente. Nitide, lunghe sensazioni finali di erbe fini, spezie dolci e sale.

Resta in contatto con le Storie del Vino
Le novità, le news, le curiosità dal mondo del vino
We respect your privacy.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *