Cioccolato per il 2013 – I

base_classiGli ultimi post del 2012 sono dedicati al cioccolato, visto che questo, in teoria, doveva essere l’anno dei Maya.

Fino alla scoperta dell’America il cioccolato non era conosciuto in Europa, ma era certo la bevanda preferita dalle popolazioni che abitavano le sponde dell’Orinoco e del Rio delle Amazzoni, i Maya, più di duemila anni fa.

Venendo ai tempi più recenti, anche gli Aztechi furono grandi utilizzatori del cioccolato, usato sempre come bevanda da riservare però esclusivamente alle caste più alte: re, sacerdoti e guerrieri.

I semi del cacao, dal cui burro si ottiene il cioccolato, erano utilizzati anche come merce di scambio per quanto questa pianta veniva considerata speciale dai Maya che preparavano il loro Xocoatl tostando i semi di cacao e poi riducendoli in polvere che mescolavano poi ad acqua e spezie, come il chili.

Nei primi anni appena dopo la scoperta dell’America il cioccolato non ebbe, in Europa, un gran successo, Cristoforo Colombo non ne rimase particolarmente colpito, mentre Cortez, nel 1519, si limitò adisegno registrarne l’uso nella corte dell’imperatore Montezuma, e bisogna aspettare almeno un centinaio d’anni prima di trovare una registrazione di trasporto del primo sacco di cacao da Vera Cruz, in Messico, al porto di Siviglia in Spagna.

Pian piano il cioccolato, a cui gli spagnoli cominciarono ad aggiungere zucchero o vaniglia per addolcirlo, iniziò a diventare una bevanda che conquistò la nobiltà europea.

Nei primi del ‘600 anche l’Italia cominciò a produrre bevande al cioccolato, interrompendo così il monopolio spagnolo ed aprendo la porta anche ad altri commercianti, come i francesi che a Londra aprirono il primo negozio dedicato al cioccolato, la Coffee Mill and Tobacco Roll; sempre francese, Monsieur Dubuisson, fu l’inventore nel 1732 della prima macina per i semi di cacao.

 

Wine Roland

Wine Roland

Sommelier tardivo, web-surfer d'antan, a metà fra l'analogico ed il digitale. Appassionato di tecnologia, osservo la Rete attraverso un buon bicchiere di vino.
Wine Roland

Latest posts by Wine Roland (see all)

Wine Roland

Sommelier tardivo, web-surfer d'antan, a metà fra l'analogico ed il digitale. Appassionato di tecnologia, osservo la Rete attraverso un buon bicchiere di vino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Acquista Note di Degustazione

Per te che sei un appassionato di degustazioni, Storie del Vino ti offre la possibilità di acquistare a prezzo scontato fino al 1 Dicembre 2016 le note di degustazione prese a Benvenuto Brunello 2012, 2013 e 2014 da Emanuele Giannone.

Oltre 110 vini raccontati e spiegati in ogni edizione, tra Rosso, Brunello, Riserva e Selezione.

Vai alla pagina e acquista in tutta sicurezza