Critical Wine, gli assaggi – 3

Ultima serie di degustazioni a Critical Wine.

CrW4Al banco presidiato da Andrea Andreozzi de I Botri di Ghiaccioforte ho potuto assaggiare il Vignaibotri 2008 ed il Vignaibotri 2009. Per chi non lo conoscesse, Vignaibotri è un IGT Maremma Toscana, visto che l’azienda è volutamente uscita dal disciplinare del Morellino di Scansano nel 2001. Quindi parliamo di Sangiovese, Prugnolo gentile, Alicante e Ciliegiolo.

E’ stato un confronto interessante.

Tutto freschezza e tannicità il 2009, morbidezza equilibrante al palato, profumi intensi di frutti ed erbacei, che ritornano in bocca mescolandosi con l’acidità del vino; sembra avere ancora qualche spigolo tagliente, che sicuramente il tempo saprà smussare. Se non ricordo male, non sono stati usati lieviti selezionati, ma solo indigeni.

Il 2008 invece è un vino molto più serio, orientato verso la complessa austerità dell’amarena e della castagna, del tabacco, del cacao; in bocca ha un tannino morbido e levigato, e solo la sua freschezza lo rende un poco più leggero, e sicuramente in equilibrio. Il finale è di erba tagliata e di spezia.

Infine, last but not least, i vini di Tenuta Grillo di Guido Zampaglione.

Guido è una persona squisita, non solo per come parla ma soprattutto per come ascoltaCrW5 chiunque; i suoi vini lo rispecchiano completamente, dalla forza di carattere alla innata onestà.

Cosa dire, di già non detto e scritto da chiunque, sul suo Igea 2006, una barbera verde ed esuberante, in equilibrio di freschezza e di morbidezza, il dolcetto Pratoasciutto 2004, pieno di profumi di bosco irradiato dal sole, il Pecoranera 2003, Freisa con aggiunta di Merlot e Barbera, vinoso, speziato, minerale, di una complessità che potremmo star qui ore ad elencare descrittori, potenza al gusto, minerale, tannini che paiono giovani e scalpitanti. Uno spettacolo.

E per concludere, il Solleone ‘Genius Loci’, da Sauvignon Blanc; un vino che riesce a pulire la bocca dei tre rossi precedenti, non cancellandoli ma sostituendoli con il proprio carattere fresco, sapido, quel tanto di tannino che serve per ripulire gradualmente. I vini di Guido sanno sempre come stupire, con la loro semplicità e la loro personalità.

 

Wine Roland

Wine Roland

Sommelier tardivo, web-surfer d'antan, a metà fra l'analogico ed il digitale. Appassionato di tecnologia, osservo la Rete attraverso un buon bicchiere di vino.
Wine Roland

Latest posts by Wine Roland (see all)

Wine Roland

Sommelier tardivo, web-surfer d'antan, a metà fra l'analogico ed il digitale. Appassionato di tecnologia, osservo la Rete attraverso un buon bicchiere di vino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Acquista Note di Degustazione

Per te che sei un appassionato di degustazioni, Storie del Vino ti offre la possibilità di acquistare a prezzo scontato fino al 1 Dicembre 2016 le note di degustazione prese a Benvenuto Brunello 2012, 2013 e 2014 da Emanuele Giannone.

Oltre 110 vini raccontati e spiegati in ogni edizione, tra Rosso, Brunello, Riserva e Selezione.

Vai alla pagina e acquista in tutta sicurezza