I 7 vini della Science Fiction

Star TrekNella Science Fiction è piuttosto raro che si parli di vino o altri argomenti poco attinenti alla fantascienza. Negli anni ’60 si ammiccava un po’ al sesso, ad esempio con Jane Fonda nel film Barbarella di Roger Vadim del ’68, o a qualche altro film trash in cui svestite fanciulle spaziali venivano rapite da mostri alieni per i loro turpi scopi.
Raro invece che si vedano scene in cui siano presenti vino, birra o liquori.
Andando a cercare, qualcosa però si trova.

  • 1 – Il Vino di Sangue (Star Trek)

In TNG (The Next Generation per i non geek), un gruppo di Klingon brindano all’alleanza alzando calici di questo vino. Ai Klingon piacciono i sapori forti, sappiatelo.

  • 2 – Birra Romulana (Star Trek)

Durante una cena a bordo dell’Enterprise, il capitano James T. Kirk fa trovare sulla tavola alcune bottiglie di questa birra in onore della delegazione Klingon. In effetti, la birra romulana è illegale, ma “questi sono i vantaggi di trovarsi a molti anni luce di distanza dal Quartier Generale della Federazione“. Di colore blu, assomiglia come consistenza più a un distillato che ad una birra; nasce dalla fermentazione di un cereale coltivato su Romulus.

  • 3 – Slurm (Futurama)

Si tratta di un liquore ottenuto dalla fermentazione delle secrezioni di una razza aliena, gli Slurm appunto, tipi di vermi senzienti con la caratteristica di riprodursi se tagliati a mezzo con un coltello. I suoi effetti sono piuttosto pericolosi, ma si può partecipare ad un concorso a premi cercando il tappo dorato: “Se vuoi vincere un viaggio, cerca il tappo dorato nelle lattine di Slurm! Lo Slurm provoca il cancro. Probabilità di vincere, insignificanti

Guida Galattica

  • 4 – Gotto Esplosivo Pangalattico (Guida Galattica per Autostoppisti)

Il Gotto è probabilmente il liquore più pericoloso dell’Universo, almeno se si dà retta alla Guida. Insensibili alla salute dei propri lettori, i curatori della Guida danno però anche la ricetta per farsi da soli un Gotto Esplosivo Pangalattico, un liquore che quando si beve “…si ha l’impressione che il cervello venga spappolato da una fetta di limone legata ad un grosso mattone d’oro” (per distratta concessione dell’Editore). Il Gotto fu inventato da Zaphod Beeblebrox prima di diventare Imperatore della Galassia.

  • 5 – Liquore Janx (Guida Galattica per Autostoppisti)

Lo Janx è uno dei componenti del Gotto e può anche essere bevuto da solo, ed ancor meglio da soli. Infatti viene usato in una simpatica (per il vincitore) gara di resistenza in uso su Orione Beta ed in cui Ford Prefect era maestro nel perdere. Leggetevi la Guida, e portatevi appresso il vostro asciugamano.

  • 6 – Acqua di Jabra marziana (Naufragio al largo di Vesta)

Il liquore ritorna spesso nei racconti di Isaac Asimov; questo è il primo dove la “scintillante acqua verde Jabra invecchiata nei deserti marziani, succo di smeraldo” compare. E’ l’ultima speranza, ed anche il premio, per i quattro passeggeri di una astronave colpita da un meteorite mentre al rientro su Vesta, uno degli asteroidi che orbitano tra Marte e Giove.Doctor Who

  • 7 – Rosso di Rassilon (Doctor Who)

Questo vino è così chiamato in onore del fondatore dei Signori del Tempo, sul pianeta Gallifrey. Poiché ruota (o ruotava, dipende dai punti di vista e dal momento nel tempo in cui leggete questo post) attorno ad un sistema solare binario, il suo clima varia da giornate molto calde a notti molto fredde, con stagioni che non hanno nulla a che fare con quelle che conoscete voi. I due satelliti furono distrutti durante la guerra contro i Daleks quando Gallifrey scomparve. A causa della scomparsa del pianeta, il Rosso di Rassilon è estremamente raro a trovarsi.

Wine Roland

Wine Roland

Sommelier tardivo, web-surfer d'antan, a metà fra l'analogico ed il digitale. Appassionato di tecnologia, osservo la Rete attraverso un buon bicchiere di vino.
Wine Roland

Latest posts by Wine Roland (see all)

Wine Roland

Sommelier tardivo, web-surfer d'antan, a metà fra l'analogico ed il digitale. Appassionato di tecnologia, osservo la Rete attraverso un buon bicchiere di vino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Acquista Note di Degustazione

Per te che sei un appassionato di degustazioni, Storie del Vino ti offre la possibilità di acquistare a prezzo scontato fino al 1 Dicembre 2016 le note di degustazione prese a Benvenuto Brunello 2012, 2013 e 2014 da Emanuele Giannone.

Oltre 110 vini raccontati e spiegati in ogni edizione, tra Rosso, Brunello, Riserva e Selezione.

Vai alla pagina e acquista in tutta sicurezza