Mascarello, Dolcetto d’Alba DOC Santo Stefano di Perno 2008

Torno a bere il dolcetto d’Alba di Mascarello, ma decisamente più giovane di quello precedente. Il vigneto è a Santo Stefano Perno di Perno, dove è piantato anche nebbiolo e barbera, e dalle uve di queste viti si ottiene un vino più morbido rispetto al Bricco. Niente legno, naturalmente, visto che viene imbottigliato a maggio…

Punset Barbera d’Alba DOC 2007

La Barbera d’Alba di Punset va via come l’acqua. Anzi, dell’acqua ad un certo punto ti senti sazio, di questa barbera no. Ho avuto modo di gustarla ad una cena con amici prima, e poi con calma ed attenzione a casa, insieme a parte della stessa compagnia della serata precedente. Durant una cena è difficile…

Piè Rupestris e Piè Franco 2006 2005 2004 di Cappellano

La degustazione dei vini di Teobaldo Cappellano avvenuta da Porthos giovedì scorso, ha fatto scattare in me alcuni pensieri personali sui rapporti tra padri e figli. Si sono concretizzati durante gli assaggi, ma sono iniziati prima, con il racconto che un timido Maurizio Silvestri ha fatto della sua intervista ad Augusto, il figlio di Teobaldo…

Mascarello Santo Stefano Dolcetto d’Alba 2003

L’azienda agricola ‘Giuseppe Mascarello e figlio’ è uno dei nomi importanti e blasonati del Barolo, fin da quando nel 1881 il capostipite enologico, Giuseppe, iniziò a produrre vino a Monforte d’Alba. Il vigneto principale per quel che riguarda il Barolo è naturalmente il Monprivato, che nel 1985 in una degustazione a Londra fu premiato come…