Categoria: 2010 (Page 2)

Vigna alla Sughera

Sul colle di Belvedere sopra Suvereto, sorgono i vigneti dell’Azienda Agricola I Mandorli, conduzione biodinamica, rispetto estremo per le biodiversità dell’ambiente circostante. Il Vigna alla Sughera è sangiovese in purezza, mentre il Vigna al Mare è cabernet sauvignon e parte di cabernet franc. Il Vigna alla Sughera 2008 è diContinue Reading

Delle uve tipiche dei colli piacentini, sicuramente la malvasia di Candia aromatica è la più rappresentativa, certamente la più nota. Meno noto è l’ortrugo, da cui si produce l’omonimo vino in purezza, ed ancor meno la francese marsanne, più nota nella valle del Rodano che qui.  Eppure è un’uva cheContinue Reading

Disclaimer: bottiglia regalata dal produttore. Quando qualche anno fa mi capitò di fare una vacanza ad Arezzo, ancora non conoscevo Paterna, ché in caso contrario avrei sicuramente fatto una visita in cantina. Ho avuto però modo di conoscere Claudia durante l’evento romano del FIVI grazie ad Emanuele Giannone, e miContinue Reading

Ancora un Sancerre, più fresco del precedente, di annata e di gusto. Bevuto a Roma durante le festività appena trascorse in un bel ristorante, il Lanificio 159, che oltre ad avere un menù ben curato ed un arredamento particolare (sedie e tavoli di varie fogge e colori, il tutto talmenteContinue Reading

Approfittando di una gita in Abruzzo, mi sono fermato a pranzo da Sapori di Campagna, isolato casolare in provincia di l’Aquila, a pochi passi da Navelli e da Santo Stefano di Sessanio. La strada è confortevole e la giornata molto gradevole, il silenzio tutto attorno è spezzato solo da qualcheContinue Reading

Un assemblaggio che bevo per la prima volta, Cinsault ed Alicante Bosquet dalla Languedoc-Roussillon, vino rosso rubino, profondo, quasi impenetrabile, grazie all’Alicante Bouschet che è la tipica uva tintoria utilizzata qui ed in quasi tutto il bacino del Mediterraneo enologico, dalla Spagna alla Sardegna, dalla Languedoc alla Toscana..

Quando assaggio una nuova bottiglia, un’etichetta che non conoscevo, cerco di saperne di più sul produttore, sul suo modo di fare il vino, sulla posizione dei suoi vigneti. Il vino così diventa anche un mezzo di trasporto, una porta verso luoghi diversi dalla mia tavola o dalla casa degli amici,Continue Reading