Assaggi buon vino, ti godi uno scorcio di arte contemporanea, vedi e conosci altri winelovers. Grazie a Vino dal produttore, sito di e-commerce dedicato al vino, l’evento di Roma è andato molto bene

Vitovska di Zidarich da vigne giovani, comprese tra 4 e 10 anni. Si chiama Green questa linea, presente fin dal 2011 quando le vigne erano state piantate da poco. Questa è l’annata 2016, delicata, abbinabile con molti piatti, dai profumi decisi ed il palato leggero.

Fare un vino di colore blu può sembrare una eresia per chi è un vero wine lover. Ma certo è un fenomeno di marketing diretto ai Millennials, ben studiato anche nei media.

Court of Master Sommeliers scandal

La Court of Master Sommelier, che ha diplomato solo 274 sommelier dal 1969 ad oggi, ha tolto il diploma a 23 dei 24 studenti della sessione 2018. Un membro della CMS ha passato le domande e la lista dei vini agli studenti prima dell’esame di degustazione.

Vino che si abbina bene a qualunque sugo di carne, Chianti beverino da tenere a portata di mano per cibi non eccessivamente elaborati, che non disdegna contorni con erba cipollina o mele rosse al forno.

Diventare Master of Wine, cammino difficile ma pieno di soddisfazioni, per chi riesce. L’esame pratico consiste nella degustazione di 36 vini, e bisogna anche rispondere alle domande sui vini, ad esempio: Chi comprerebbe questo vino? Ma quanto costano, e quanto vengono valutati? Ecco la lista con la prima batteria da 12.

Yannick Pelletier 2004

Note di degustazione di una bottiglia del 2004, un blend di Grenache e Carignan proveniente dalla AOC Languedoc-Roussillon. L’autore è Yannick Pelletier, ed il vino che presento è l’R de Saint-Chinian 2004. Buona bevuta!