Close

11 giugno, 2014

Poderi Sanguineto IGT Bianco Toscana 2012

Sanguineto

SanguinetoSeconda annata di assaggio personale per questo IGT Toscana bianco 2012 di Poderi Sanguineto.
Questa è solo la terza annata, ma la bravura di Dora in vigna e di Patrizia si nota anche qui, in questo bianco da malvasia verde e bianca, trebbiano, biancame, grechetto.
Poca produzione, quasi tutta comprata da un giapponese che farà assaggiare nei ristoranti di Tokio questa bontà di Toscana; si trova solo nelle migliori enoteche di vini naturali.

Ricordo che le vigne di Poderi Sanguineto si trovano ad Acquaviva, a pochi chilometri da Montepulciano; terra di rossi naturalmente, in cui Dora e Patrizia sono talmente brave da produrre un bianco di questo alto livello.
Già solo versandolo nel bicchiere mette voglia di berlo, colore giallo dorato, luminoso.
Al naso ricorda pesca gialla e albicocca, che lasciano poi il passo al rosmarino e all’erba fresca; la mineralità è più una sensazione che un profumo definito, ma è in ogni caso ben evidente.
E così l’assaggio, che attiva tutte le zone del cavo orale con la sua spiccata freschezza minerale, addolcita dalla succosità di pesca che riprende le sensazioni olfattive. La morbidezza è tutta fornita dall’alcol, un finale di discreta lunghezza di nocciola e fiori gialli conclude la degustazione.
Rispetto al 2011, la mineralità è più evidente.
Abbinato ad un sushi preparato homemade, che così quasi non necessita di salse.

Si, voglio ricevere le note di degustazione
di Benvenuto Brunello 2012
We respect your privacy.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *