Abruzzo

Montepulciano d'Abruzzo Praesidium

Un vino che ho fatto attendere 7 anni nella bottiglia, ma ne valeva la pena. Struttura e morbidezza, tannino e acidità completamente in equilibrio, con profumi terziari da grande vino e di grande potenzialità di affinamento.

Il vino dell’Azienda Agricola Ludovico è caratterizzato da leggerezza e tensione gustativa. Detta così può sembrare una descrizione valida per molti altri vini, ma dovreste davvero provare il Montepulciano d’Abruzzo ed il Cerasuolo, magari andando a trovare direttamente Lorenza in cantina a Vittorito ed osservarla come si illumina quando riceveContinue Reading

Montepulciano d'Abruzzo

Gli appunti di degustazione di Emanuele Giannone dovrebbero essere letti con l’ausilio di un vocabolario di tedesco o, quando più semplici, di latino. In ogni caso, il Montepulciano d’Abruzzo 2014 Concrete di De Fermo si rivela un’ottima bevuta anche senza scomodare l’Accademia della Crusca. Provare per credere!

Ignazio Silone

Come si fa a non amare Vino e pane, di Silone? Soprattutto se si conosce l’Abruzzo, e soprattutto se non lo si conosce, fa venir voglia di camminare in quei posti e confrontare le piccolezze e le grandezze del popolo italiano di settanta anni fa, con quelle di oggi.

Launegild De Fermo 2013

Il Launegild 2013, interpretazione di un vitigno francese, lo chardonnay, ed il territorio abruzzese. La zona di Loreto Aprutino si sta dimostrando all’avanguardia nella produzione di vini e vignaioli di qualità, come Stefano Papetti Ceroni dell’Azienda De Fermo.

Navelli 2015

Torna la più allegra manifestazione dedicata al vino artigianale e di tradizione. A Navelli sabato 9, domenica 10 e lunedì 11 saranno presenti i migliori vignaioli naturali. Grandi incontri con Nicolas Joly e Sandro Sangiorgi, il libro di Maurizio Silvestri e Paolo Merlini sull’Abruzzo girato in autobus ed infine, Domenica alle 18 la mia degustazione di vini sfusi con Lusenti Vini, Feudo d’Ugni e Casa Belfi. Ancora a casa????

La persona è il suo vino, o il vino è il vignaiolo? Ecco le note di degustazione di un vino che contiene la forza, la determinazione, l’allegria di Stefano, bolognese diventato vignaiolo abruzzese che, tra un testo di diritto romano, una carta da bollo ed una pressatrice, è riuscito in poco tempo a produrre un vino che convince per il suo equilibrio e complessità.

Montepulciano d'Abruzzo 2008 Riserva Praesidium

Il Montepulciano d’Abruzzo 2008 di Praesidium in una veloce degustazione casalinga, durante la preparazione degli gnocchi di patate e del ragù di carne con salsiccia e spuntatura

Abruzzo nel Medioevo

Il post originale è stato pubblicato il 6 settembre 2012; lo trovate nella categoria In cantina con… Le autostrade moderne sono sicuramente comode per raggiungere le nostre destinazioni, ma non possiedono ancora una propria storia, ed anche dove questo accade i panorami sono spesso nascosti dai terrapieni e dalla velocità.Continue Reading