Nicolas Joly Roche-Aux-Moines Les Vieux Clos 2007

Non sono in grado di parlare di biodinamica, però sono capace di parlare di vino. E questo 2007 di Nicolas Joly, il suo famoso Vieux Clos, è un esempio di come i vignaioli biodinamici abbiano un passo in più nel comprendere le proprie uve e la propria terra.

La biodiversità del vino sono i vignaioli

In un suo post su Facebook del 21 febbraio, Nicoletta Bocca riprende un articolo di Dario Bressanini comparso nel suo blog su l’Espresso. Nell’articolo di Bressanini ad un certo punto (17 febbraio ore 22:57) spunta questo commento di un suo lettore, che si chiede se sia “ … un bene in sé questa biodiversità o…

Zélige-Caravent, Manouches 2010, Vin de Table

Un assemblaggio che bevo per la prima volta, Cinsault ed Alicante Bosquet dalla Languedoc-Roussillon, vino rosso rubino, profondo, quasi impenetrabile, grazie all’Alicante Bouschet che è la tipica uva tintoria utilizzata qui ed in quasi tutto il bacino del Mediterraneo enologico, dalla Spagna alla Sardegna, dalla Languedoc alla Toscana..