Libri che parlano del vino, direttamente o indirettamente, vino e letteratura. Ogni scusa è buona per leggere un buon libro, soprattutto se con un buon bicchiere accanto

13Lug/15
Dylan Thomas

I sensi e le parole – La poesia di Dylan Thomas

Un altro poeta inappagato, fuori dagli schemi della sua epoca per la ricerca della realtà non nelle idee ma nei sensi del corpo che quelle idee genera. La poesia di Dylan Thomas è la continua dissezione degli aspetti della vita, così come lo è la sua vita, e gli strumenti che egli usa sono le parole, accuratamente scelte nelle sue poesie e nelle sue lettere.

Read More...
17Apr/15
Burroughs

Il Pasto Nudo e la Soft Machine – William S. Burroughs

Definito un genio da Norman Mailer, altro scrittore della Beat Generation, William S. Burroughs era ossessionato dalle droghe e dal controllo della mente, dalla telepatia, dalla censura e da quello che il controllo può fare all’essere umano. Non sarebbe male rileggerlo di questi tempi, in cui il potere vuole controllare le masse non riuscendo a controllare le persone

Read More...
03Apr/15
Charles Bukowski

Il vino, il genio e la follia – Charles Bukowski

No, non è facile scrivere qualcosa su Bukowski. Una vita talmente trasandata, sparpagliata tra calzini sporchi, bottiglie mezze vuote, uffici postali e donne nel letto. Consideratelo solo come un appunto, questo post, qualche riga di poca importanza che vi faccia dire ‘ah si, Bukowski. E’ parecchio che non leggo niente di suo’.

Read More...
20Mar/15
Jack London

Memorie di un bevitore – Jack London

Una autobiografia dove il nemico più intimo prende forma, Jack London racconta la propria vita insieme a John Barleycorn, la personificazione dell’alcool, del whisky, della birra. E’ l’antagonista contro cui combatterà tutta la vita, riuscendo a ubriacare il cervello ma non il corpo, riuscendo a non diventare il personaggio di storielle umoristiche con ubriachi che cadono a terra. E tu, chi è il tuo John Barleycorn?

Read More...